Come smettere di essere un solitario (e segnali di allarme con esempi)

Come smettere di essere un solitario (e segnali di allarme con esempi)
Matthew Goodman

Le parole "recluso" o "solitario" vi suonano familiari quando vi descrivono?

Mi piace passare il tempo da sola a giocare ai videogiochi o a curare le mie piante, quindi capisco la sensazione di non "vivere abbastanza" (e forse anche di perdermi la vita perché sto troppo a casa).

Nel corso degli anni ho imparato delle strategie per evitare di trasformarmi in un eremita.

Noi esseri umani siamo creature sociali e ci si aspetta che interagiamo con gli altri, sia al lavoro che in un ambiente sociale. Purtroppo, però, la società a volte ci fa sentire come un piolo quadrato in un buco rotondo: per quanto ci si sforzi, non si riesce ad adattarsi.

Potreste finire per pensare di non avere nulla di interessante da dire agli altri, e questo può rendere davvero difficile fare amicizia.

In questo articolo discuteremo le possibili ragioni per cui potreste essere restii agli altri ed esploreremo i modi in cui potete rendere la socializzazione un'esperienza più confortevole per voi.

Come smettere di essere un solitario

Sebbene i vantaggi del tempo tranquillo siano notevoli, non avere la possibilità di vedere gli amici può essere fonte di solitudine.

Guarda anche: Come affrontare l'ansia sociale al lavoro

Forse vi starete chiedendo come uscire di più quando vi piace stare a casa, ma il punto è che, a causa di problemi come i cambiamenti di lavoro, la paternità e persino l'apatia, dobbiamo impegnarci di più per essere sociali dopo i trent'anni.

Fortunatamente, anche se siete introversi per natura, ci sono dei passi che potete fare per diventare più socievoli.

Consultate la nostra guida completa su come diventare più social.

Di seguito sono riportate alcune linee guida per diventare più sociali:

1. Stabilire obiettivi sociali

Il solo desiderio di essere più social non è sufficiente: bisogna guidare il cambiamento fissando obiettivi e parametri social chiari su cui lavorare.

Per esempio, forse il vostro obiettivo è uscire di più e parlare con le persone; i passi da compiere per raggiungere questo obiettivo dovrebbero essere basati sul tipo di connessione che volete stabilire.

Pensate a che tipo di persona volete incontrare: è un obiettivo di amicizia o di lavoro? Una volta capito questo, basate le attività che fate su di esso.

2. Concentratevi su ciò che vi piace di ciò che dovete fare.

Pensate agli elementi della vita sociale che vi piacciono: magari provare cose nuove, vedere un nuovo film, mangiare cibi mai provati prima, vestirsi bene o ascoltare le storie divertenti dei vostri amici.

Concentrarsi sugli aspetti positivi della vita sociale aiuterà ad alleviare l'eventuale timore di uscire.

3. Iniziare in piccolo

Non buttatevi a capofitto: se volete apportare cambiamenti duraturi alle vostre abilità sociali, dovete iniziare a capire cosa funziona per voi.

Ampliate un po' alla volta la vostra zona di comfort, ad esempio, se siete abituati a passare il tempo con uno o due amici intimi, fate un passo avanti proponendo che la prossima volta portino con sé qualcuno che non conoscete.

4. Stabilite delle scadenze e premiatevi

Stabilire una scadenza è un ottimo modo per evitare di diventare troppo solitari, per fissare un termine alle vostre abitudini eremitiche e per prepararvi mentalmente a uscire di casa.

Se riuscite a rispettare la scadenza, premiatevi con qualcosa che vi piace di solito quando siete fuori casa, magari ordinando un dessert o comprandovi un oggetto che desiderate da tempo; corrompervi con una ricompensa che vi è preziosa è un modo eccellente per aumentare la vostra motivazione a socializzare.

5. Specchio persone socievoli

Se volete ottenere un feedback positivo e una motivazione dalle nuove amicizie, dovrete cercare nuovi modi di comunicare con gli altri.

Prendete spunto dalle farfalle sociali che conoscete e rispecchiate il loro linguaggio del corpo e i loro modi di fare:

  • Proiettate la vostra voce con sicurezza, in modo che le persone non debbano faticare per capirvi.
  • Sorridere e stabilire un contatto visivo: ci vorrà un po' di pratica, ma tutti rispondono bene a un sorriso caloroso.
  • Durante una conversazione con una persona nuova, fate domande e ascoltatela attivamente.
  • Fate domande aperte che alimentino la conversazione.
  • Chiedete consiglio agli altri: li farete sentire apprezzati e importanti.

Nel tentativo di uscire di più quando si è chiusi in casa, ci si può accorgere di sentirsi un po' più scarichi del solito. È importante controllarsi regolarmente e, se necessario, "ricaricarsi" dopo un evento sociale.

Magari fate una passeggiata da soli o ascoltate un po' di musica: prendersi cura dei propri bisogni personali significa avere l'energia e la motivazione per essere presenti quando si è socievoli, perché lo si fa da un punto di vista fedele a chi si è.

6. Pensare positivamente a se stessi

Vedersi in una luce positiva può portare a diventare una profezia che si autoavvera; se credete di piacere agli altri, agirete in modo da far sì che ciò si avveri.

Infatti, uno studio degli anni '80 ha dimostrato che quando le persone credono di essere apprezzate, tendono a condividere di più su di sé, a essere meno in disaccordo e ad avere un atteggiamento complessivamente più positivo.[]

Magari provate a praticare affermazioni positive prima di un evento sociale per mettervi nello stato d'animo giusto per incontrare nuove persone.

7. Essere proattivi

Non aspettate che siano le amicizie a venire da voi: è importante mettersi in gioco per conoscere nuove persone.

Iscriversi a club locali, come gruppi di corsa o di ciclismo, può essere un passo positivo per creare amicizie e può essere particolarmente gratificante perché si ha la possibilità di impegnarsi in qualcosa che ci piace e di conoscere nuove persone.

Consultate la nostra guida su come trovare chi la pensa come voi.

8. Fare domande

Se volete fare amicizia, fate domande su di voi e ascoltate attivamente le loro risposte.

Dimostrate, attraverso il linguaggio del corpo e le espressioni facciali, che state ascoltando ciò che dicono: questo aiuterà ad abbattere le barriere iniziali di una nuova amicizia.

Consultate la nostra guida su come fare una conversazione interessante.

9. Invitate i potenziali amici a fare qualcosa con voi.

Se iniziate a entrare in sintonia con una persona al lavoro o in classe, chiedetele se vuole fare qualcosa al di fuori dell'ambiente in cui la conoscete. Inizialmente potreste temere un rifiuto, ma non fare questo passo potrebbe significare che l'amicizia non avrà mai la possibilità di fiorire.

10. Sfruttare le nuove conoscenze

Una volta che avrete fatto una o due nuove amicizie, avrete una buona base da cui partire. Avere degli amici rende più facile farne di nuovi: è più probabile che veniate invitati a eventi sociali o che veniate accompagnati nei luoghi in cui volete andare.

11. Gestire le aspettative

Si può essere tentati di aspettarsi molto da un nuovo amico intimo, ma è molto più realistico e salutare avere un'ampia gamma di amici provenienti da ambienti diversi.

Inoltre, non prendetela sul personale se le persone non sono sempre ricettive ai vostri sforzi; è probabile che non stiano consapevolmente cercando di respingervi, quindi non lasciate che questo vi scoraggi dal riprovare.

Guarda anche: Come essere più affascinanti (& far sì che gli altri amino la vostra compagnia)

Potrebbe esservi utile anche questo articolo sulle amicizie strette.

Segni di reclusione

Rimanere a casa è ottimo per riconnettersi con se stessi; è possibile esaurirsi socialmente, quindi può essere un modo per ricaricare le batterie. Tuttavia, se si evitano i messaggi di testo, si comincia a sentirsi un po' giù di corda o Netflix ci chiede se si è ancora guardare le repliche di una serie degli anni Novanta, allora forse è il caso di considerare se state diventando dei reclusi.

Le ricerche hanno dimostrato che la socialità è importante per la salute mentale.[] Di seguito sono riportati alcuni segnali che indicano la necessità di uscire di più:

1.Il pensiero di uscire vi fa sentire in ansia

L'ansia sociale potrebbe rendere la scelta di stare a casa più attraente, ma le persone sono animali sociali, quindi lunghi periodi di isolamento possono peggiorare i pensieri nervosi.

2. Gli amici non chiamano e non mandano più messaggi.

Se si risponde costantemente di no a ogni invito, è inevitabile che le persone smettano di chiedere. Non ci si aspetta che si abbandoni tutto quello che si sta facendo per rispondere a qualcuno, ma è importante mantenere le amicizie facendo uno sforzo.

Consultate la nostra guida su cosa fare se non avete amici.

3. Siete diventati più impacciati in pubblico

Se è passato un po' di tempo dall'ultima volta che vi siete avventurati nel mondo esterno, potreste aver perso la capacità di essere socievoli. Potreste notare che vi sentite più a disagio e che non sapete cosa dire agli altri.

Consultate la nostra guida su come smettere di essere impacciati.

4. I vestiti "veri" sono un ricordo del passato

Se i vostri outfit quotidiani non sono andati oltre il pigiama e l'attrezzatura per l'esercizio fisico, potrebbe essere il momento di considerare l'idea di uscire di casa. Non c'è niente di male nell'indossare abiti comodi, ma è una grande iniezione di fiducia indossare qualcosa di carino e andare in un posto dove ci saranno altre persone.

5. Vi sentite giù di morale

Potrebbe essere difficile descrivere esattamente come ci si sente al di là di "bleh", ma questa parola relativamente poco descrittiva è universalmente riconosciuta come un sentimento di solitudine, di noia e di mancanza di creatività o di scintilla. Condurre una conversazione con un'altra persona richiede in realtà di far fluire la propria creatività. Quindi, anche se ci si può intrattenere da casa propria, è comunque importantecercare legami umani e reali.

6. Non avete storie sulle vostre esperienze personali.

Se tutto ciò di cui si può parlare è qualcosa che si è visto in TV o letto in un libro, si rischia di vivere in modo vicario. È importante creare le proprie esperienze di vita, quindi potrebbe essere il momento di cambiare le proprie abitudini.

7. I vostri problemi iniziano a sembrare il centro dell'universo.

Più tempo si passa da soli, più diventa difficile vedere le cose dal punto di vista degli altri. Essere socievoli ci permette di sentire e vedere le cose da altri punti di vista e ci aiuta a sviluppare una prospettiva esterna sulle nostre esperienze.

8. Si stanno perdendo aspetti della propria personalità

Le vostre abilità sociali possono risentirne se non le usate per molto tempo, e il vostro senso dell'umorismo e la persona che siete con gli altri ne sono una parte importante. Potete perdere la fiducia in voi stessi e il vostro naturale rapporto con gli amici quando non vi impegnate regolarmente.

9. Comincia a sentirsi depresso

Gli esseri umani sono fatti per essere sociali, quindi la mancanza di interazione sociale porta a sintomi depressivi in molte persone. Se questo è qualcosa che state iniziando a sperimentare, allora potrebbe essere il momento di programmare alcuni eventi sociali.

Consulta la nostra guida su come fare amicizia quando si soffre di depressione.

Luoghi dove andare per uscire di casa

Se l'ansia sociale è un problema che vi affligge, può essere difficile resistere al richiamo del divano e delle pantofole. Tuttavia, è fondamentale per lo stato delle vostre relazioni e della vostra salute mentale ricordare a voi stessi che i vostri amici vi piacciono davvero e che potreste persino divertirvi se uscite con loro.

Di seguito sono elencati i luoghi in cui potreste andare per riconnettervi con il vostro io sociale:

Esercizio

I corsi di ginnastica, a prescindere dal livello di forma fisica, possono essere un ottimo modo per conoscere nuove persone: che si tratti di spinning, arti marziali, circuiti o yoga, un'esperienza condivisa e l'obiettivo di diventare in forma e in salute possono creare un legame con gli altri mentre ci si sostiene a vicenda per raggiungere il proprio obiettivo.

Corsi serali

I corsi di fitness possono non essere adatti a tutti, soprattutto se hanno limitazioni fisiche, ma non importa dove si vive, di solito c'è una vasta gamma di corsi disponibili.

Corsi d'arte, club del libro, corsi di cucina e gruppi di degustazione di vini sono solo alcuni esempi di attività serali che potrebbero farvi uscire di casa.

Controllate i siti delle università o dei college locali per vedere se offrono qualcosa che vi interessa. Anche siti web come Groupon e LivingSocial sono ottimi modi per trovare corsi e offerte nella vostra zona.

Volontariato

Provare qualcosa di nuovo, come il volontariato per una causa in cui credete, non solo vi motiverà a uscire di casa, ma è anche un ottimo modo per incontrare persone con il vostro stesso sistema di credenze. Inoltre, il volontariato vi darà quel "fattore di benessere" che molte persone desiderano dopo un periodo prolungato di tempo da soli.

Appuntamenti

Le app di incontri sono uno strumento utile se vi sentite soli per l'interazione sociale o la collaborazione.

Non è solo un modo per incoraggiarsi a uscire di casa, ma è anche un'opportunità per incontrare persone interessanti, fare nuove amicizie, divertirsi e potenzialmente trovare qualcuno con cui si possa essere compatibili e interessati.

Diventare più solitari con l'età

Quando eravate più giovani poteva sembrare facile fare amicizia: allora probabilmente eravate più socievoli, energici e desiderosi di conoscere nuove persone. Purtroppo, però, da adulti ci vuole più tempo e impegno per fare nuove amicizie.

Secondo un recente studio dell'Università del Kansas, per sentirsi amici due persone devono trascorrere almeno novanta ore insieme[].

Tuttavia, anche se può essere più difficile fare amicizia con l'età, conoscere nuove persone può essere un'esperienza profondamente gratificante.

Essere socievoli quando si è giovani ha senso dal punto di vista evolutivo: aiuta a creare amicizie e a trovare potenzialmente un partner per la vita. Quindi, anche se si è introversi per natura, durante l'adolescenza e i vent'anni era normale passare tutti i venerdì e i sabato sera fuori con gruppi di persone.

Ma con l'avanzare dell'età, potreste notare che preferite una serata a casa senza programmi sociali.

In effetti, anche gli estroversi riferiscono questo fenomeno di maturazione intrinseca significa solo che con l'avanzare dell'età si è diventati più stabili emotivamente e che non si ha più bisogno di tante emozioni per sentirsi soddisfatti come un tempo.

Le ricerche hanno persino dimostrato che le nostre personalità non sono così fisse come si credeva un tempo[]. Con l'avanzare dell'età, le nostre priorità cambiano e maturano, spesso a causa delle maggiori responsabilità sul lavoro o a casa.

Tuttavia, invecchiare non significa diventare completamente solitari: è ancora salutare e importante uscire per lavoro o con gli amici.

Riferimenti

  1. Holt-Lunstad, J., Smith, T. B., Layton, J. B. (2010). Relazioni sociali e rischio di mortalità: una revisione meta-analitica. PLoS Medicine, 27; 7(7)
  2. Srivastava, S., John, O., Gosling, S., Potter, J. (2003). Lo sviluppo della personalità nella prima e nella media età adulta: un'immagine ingessata o un cambiamento persistente? Journal of Personality and Social Psychology. 84. Pp1041-53.
  3. Hall, J. (2018). Quante ore ci vogliono per farsi un amico? Journal of Social and Personal Relationships, 36 (4) .
  4. Curtis, R. C., Miller, K. (1986). Credere di piacere o non piacere a un'altra persona: i comportamenti che realizzano le convinzioni. Journal of Personality and Social Psychology, 52 (2) , Pp284-290.



Matthew Goodman
Matthew Goodman
Jeremy Cruz è un appassionato di comunicazione ed esperto di lingue dedicato ad aiutare le persone a sviluppare le loro capacità di conversazione e aumentare la loro sicurezza per comunicare in modo efficace con chiunque. Con un background in linguistica e una passione per culture diverse, Jeremy unisce la sua conoscenza ed esperienza per fornire suggerimenti pratici, strategie e risorse attraverso il suo blog ampiamente riconosciuto. Con un tono amichevole e comprensibile, gli articoli di Jeremy mirano a consentire ai lettori di superare le ansie sociali, costruire connessioni e lasciare impressioni durature attraverso conversazioni di grande impatto. Che si tratti di navigare in contesti professionali, incontri sociali o interazioni quotidiane, Jeremy crede che tutti abbiano il potenziale per sbloccare le proprie abilità comunicative. Attraverso il suo stile di scrittura accattivante e i suoi consigli pratici, Jeremy guida i suoi lettori a diventare comunicatori sicuri e articolati, promuovendo relazioni significative sia nella loro vita personale che professionale.